Impiego: Fondo ancorante per superfici interne ed esterne da rivestire con pitture ed intonaci a base di resine in dispersione. Supporti: Intonaci di malta di cemento perfettamente stagionati (almeno trenta giorni). Intonaci premiscelati. Pietre carbonatiche sia vecchie che nuove. Intonaci già verniciati. Intonaci e rasature a base di gesso. Ciclo applicativo: Depolverizzare più possibile il supporto. Applicare a pennello una o più mani di “Kromafix acrilico”. Condizioni applicative: Umidità relativa non superiore all’85%. Temperatura di applicazione: +8°C / +35°C. Temperatura al supporto: +5°C /+40°C. Sovraverniciatura: Min. 12 ore – Max 7 giorni. Essiccazione: Fuori polvere: 15 ­ 20 minuti a t = 20°C. Fuori impronta: 30 ­ 60 minuti ca a t = 20° C. Indurimento in profondità: 3 ­ 4 ore a t = 20° C. Attrezzi:  Pennello. Resa indicativa:  12 ­ 18 mq con 1 Lt di prodotto. Viscosità: 50” ­ 60” F= 4 a 20°C. Peso specifico: 0,980 ± 0,030 gr./cc. a 20°C. Residuo secco: 35% ca  3 ore a 120°C.

Confezioni di vendita:  Trasparente: Lt. 20 – Lt. 5 Colorato: Lt. 13 Diluizione: Con acqua 300%. Aspetto del prodotto:  Lattiginoso.  Colori: Trasparente e colorato. Stoccaggio: 6 mesi in luogo fresco ed asciutto, proteggere dal gelo. Tipo di legante: Stirolo acrilato. Ph: Neutro. Importante: Dopo l’applicazione del “Kromafix acrilico”, controllare che il supporto non risulti ancora sfarinante. In caso contrario, provvedere a dare un’altra mano di “Kromafix acrilico” o utilizzare in alternativa il nostro Pliokrom K01, specifico per supporti più deboli.