Prodotto:  Rivestimento a base di resine sintetiche, additivi antimuffa e microsfere di vetro cave. Il prodotto ha proprietà fonoassorbenti e può essere utilizzato come coadiuvante nei sistemi di insonorizzazione. Impiego: Pitturazione di pareti fredde. Il “Thermovet” è formulato per trattenere il calore e contrastare il raggiungimento del punto di rugiada, in modo tale da evitare la formazione di gocce d’acqua sui muri interni. Supporti:  Intonaci di malta cementizia perfettamente stagionati (almeno trenta giorni). Pietre carbonatiche sia vecchie che nuove. Intonaci premiscelati. Supporti già verniciati. Intonaci e rasature a base di gesso. Avvertenze:  Non applicare il prodotto in supporti deboli e/o friabili. Non applicare il prodotto direttamente su crepe e/o microlesioni. Supporti umidi con presenza d’efflorescenze vanno preventivamente trattati con sistemi deumidificanti. Ciclo applicativo:  Depolverizzare più possibile il supporto. Detergere i punti interessati con il ns. Thermovet soluzione fungicida. Applicare a pennello una o più mani di Thermovet primer. Finire con due o più mani del ns. “Thermovet pittura”. Condizioni applicative: Umidità relativa non superiore all’85% Temperatura d’applicazione: +8°C / +35°C Temperatura al supporto: +5°C / +40°C Sovraverniciatura: Min. 12 ore – Max 7 giorni

Attrezzi: Rullo, spruzzo e pennello Colori: Bianco, cartella “KROMAX” rivestimenti tecnici, tinte al campione. Resa indicativa: 7 ­ 8 mq  con 1 Lt di prodotto Confezione di vendita: Lt. 13 Stoccaggio:  6 mesi in luogo fresco ed asciutto, proteggere dal gelo. Diluizione: Con acqua max 10%  Tipo di legante:  Acrilato. Viscosità:    Prodotto pastoso. Residuo secco:  70% a 500°C Permeabilità al vapore:  298 gr/mq x 24h   Aspetto del prodotto:  Opaco ­ ruvido. PH:  Neutro. Peso specifico: 1,800 ± 0,05 gr./cc. ca. a 20°C. Essiccazione: Fuori polvere:  15/20 minuti a 20°C.      Fuori impronta:  dopo 3 ore. In profondità:  entro le 24 h. Importante: Effettuare sempre un test preventivo del prodotto per verificarne l’efficacia, variabile a seconda dell’entità del problema.